La meditazione e l’acqua: onorare l’acqua

Home/Meditation e Co./La meditazione e l’acqua: onorare l’acqua

Sono molti i gesti quotidiani che ci riportano all’acqua.
Quando ci laviamo le mani, quando laviamo i piatti, quando riempiamo la pentola per cuocere la pasta, quando facciamo le grandi o le piccole pulizie. Poi innaffiamo le piante sul terrazzo, oppure il giardino, beviamo un bicchier d’acqua ritornando a casa, oppure ci prepariamo un te caldo in una fredda giornata d’inverno. Laviamo i denti, camminiamo in una pozzanghera, ascoltiamo lo scorrere dell’acqua di una fontana, osserviamo gocce di acqua che si sono formate sui vetri in una fredda e piovosa giornata, sentiamo il suono della pioggia battere sul tetto e l’acqua scendere dalle grondaie.
La vita è acqua, sempre e comunque.

Onorare l’acqua significa riconoscerne la presenza, riconoscerne la preziosità, l’essenzialità, il potere,  é accorgerci in ogni istante della nostra vita, quanto questo prezioso elemento sia presente, vivo e vitale.
L’acqua accompagna la nostra vita, ne scandisce le stagioni e le diverse fasi; dal concepimento alla gestazione, dalla nascita all’infanzia, dalla pubertà fino all’età adulta e poi la maturità e la vecchiaia. Ed infine la morte.
L’acqua è sempre lì con la sua presenza discreta e infinita.

Meditazione per onorare l’acqua

Preparazione: è una meditazione che non necessita di immobilità e silenzio. Occorre che tu sia vigile e attento in ogni istante della tua giornata; come preparazione ti consiglio di fermarti di tanto in tanto e appoggiare l’attenzione al tuo respiro.
Posizione: ovunque tu ti trovi, nella tua vita di tutti i giorni.
Mudra: in qualsiasi posizione le tue mani si trovino, nella tua vita di tutti i giorni

Qualsiasi azione tu stia compiendo, in qualsiasi situazione tu ti trovi, al supermercato, in ufficio, a casa, per strada, osserva ogni volta che puoi dove e come è presente l’acqua; se piove, se c’è il sole e ci sono nuvole, se sei vicino ad una fontana, se stai lavando i piatti o se hai azionato i tergicristallo della tua automobile. Semplicemente notalo e respiralo, respira in quell’istante dove ti sei reso conto che intorno a te e con te c’è acqua, quell’istante è prezioso perché in quell’istante sei presente e insieme a te c’è l’acqua.

Lo sguardo: vigile e attento, ma morbido e accogliente allo stesso tempo.
Tempo: ogni volta che vuoi e che puoi nella tua giornata.

Per info su I Rituali dell’acqua & La meditazione in acqua: info@meditationlounge.it | 380 3678354
Rita Casadio | Novembre 2017

2017-11-14T15:11:44+00:00 Meditation e Co.|